«Da due anni lavoro all'80%, ciònonostante beneficio di tutti i vantaggi del CCL.»

Storia

Il cammino verso un CCL progressista è il riflesso dello sviluppo sociale, politico ed economico.

Tappe fondamentali prima dell'accordo di pace

1877

Legge federale sul lavoro nelle fabbriche:
Durata massima del lavoro a 11 ore al giorno
Documentazione audio

1918Sciopero generale:
Parteciparono in 250‘000
Documentazione audio
1929Crollo della borsa
Secondo tentativo per concludere una convenzione nell'industria metalmeccanica da parte di SMUV

L‘accordo di pace

1937

L‘accordo di pace:
Primo accordo tra datore di lavoro e lavoratore

Tappe fondamentali dopo l'accordo di pace

1958 Convenzione con gli impiegati
Termini di disdetta migliori
1963 Settimana di 44 ore:
Introduzione della settimana di 44 ore
1969

Previdenza aziendale per la vecchiaia all'avanguardia

Parziali prestazioni di libero passaggio dai contributi del datore di lavoro in caso di uscita dall’istituto di previdenza prima del pensionamento

1972 Contributo di solidarietà
I dipendenti non organizzati nell'azienda versano un contributo di solidarietà per l'esecuzione del CCL.
 1983 Settimana di 40 ore:
Introduzione graduale della settimana di 40 ore 
 1988 Contratto unico, orario di lavoro flessibile, libero passaggio
Parità di prospettive e di salario tra donna e uomo 
1993 Congedo di maternità, fondo per il perfezionamento professionale
14 settimane di congedo di maternità remunerato
1998 Orario annuale di lavoro, conto capitale tempo di lunga durata
Maggiore flessibilità nell’organizzazione dell’orario di lavoro
2003 Norme adeguate sui contributi di solidarietà e per il perfezionamento professionale
2004 Procedura in caso di dumping salariale
Creazione di una commissione paritetica per combattere gli abusi
2006  Articoli di deroga
per la salvaguardia dei posti di lavoro in svizzera 
2013 Alta flessibilità dell’orario di lavoro, Limite inferiore del salario
e paternità pagata
2018 Promozione e garanzia dell’occupabilità mediante progetti strutturali, come ad es. con la Passerella MEM 4.0, nonché condizioni di lavoro moderne che permettano la conciliabilità tra  vita privata e lavoro, possibilità di rinunciare alla registrazione dell’orario di lavoro